Tu chiamale se vuoi…

Mi son sentita dire decine di volte "Due occhi non bastano quando hai un bambino piccolo". E io ascoltavo con finta attenzione, annuivo nei momenti giusti e nel frattempo pensavo "TSK! A me non capiterà!".
Ieri notte corsa all’ospedale perché bimba è caduta dal lettone.
Delle 12 ore di monitoraggio, e della giornata d’angoscia risolta con un immenso sollievo perché creatura è sana come un pesce, ricorderò:
– Il rumore che il corpicino della piccoletta ha prodotto toccando il pavimento
– La dolcezza, il coraggio e la forza d’animo dei bimbi ricoverati in pediatria.
– La mamma di Matte, ottimo esempio di educatrice. Spero di diventare una madre così, un giorno.
– La stronzaggine e l’incompetenza della grassa infermiera frustrata.
– Il divertimento della mia bimba che, ignara della situazione, si è sentita in vacanza, sorridendo a tutti, facendosi fare grattini da una moltitudine di bambini, mangiando tutta la sbobba grigiastra che le hanno portato a pranzo e la frutta frullata per merenda.
– L’amore del Fonto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...