Al lavoro!

Sono emozionata, e stanca, e allegra e concentrata e scazzata e mi bruciano gli occhi, e mi fa un po’ male la schiena, ma il cervello guizza ed ormai sono due giorni che lavoro ad un ritmo quasi pieno.
Il tempo passa, bimba diventa grande al punto da poter stare con la nonna e iniziare a passare qualche ora al nido, quindi io posso rimettermi al computer, aprire decine di finestre di materiale, e mettermi a preparare la bozza del nuovo lavoro, con i miei soci che chiamano, il tornare fisicamente in studio, le riunioni improvvisate fra risate, scazzi e montagne di caffè americano che è poco più di una brodaglia marrone, ma dagli oggi e dagli domani alla fine diventa un appuntamento immancabile della giornata, i disegni da colorare sui toni del grigio, la montagna d’estate che deve essere scritta in maniera evocativa in onore della figata che realmente è ed eccoci, nella banale fiera della ripetitività, a dir che sì, è vero, mi mancava lavorare perché il lavoro definisce la mia identità, e il mio lavoro è tutto fuorché definibile, e io sono tutto fuorché una lavoratrice.
Ah, che meraviglia!

2 pensieri su “Al lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...