Sulla banchina, aspettando il trenino…

"If you want a little brother
fuck your mother in your father.
If your father is a gay
fuck your mother in a way"
"Eh?" chiede la ragazzina, massimo 16 anni, vestita in una maniera talmente assurda che alla fine le donava pure, alla sua amica (o al suo amico, giuro che non ho capito), con una partecipazione nella tonalità di voce pari alla mia quando guardo i corsi universitari di Fisica 2 sulla rai alle 4 del mattino.
"If you want a little brother…" ricomincia l’amica -o l’amico- con molta pazienza.
"E cosa vuol dire?" domanda la ragazzetta caruccia ma totalmente priva di espressività.
"Se vuoi un fratellino…" spiega paziente "Ibrido", nascosto/a dietro ad un paio di enormi occhiali da sole con la montatura verde brillante "Fuck your mother in your father. Fotti tua madre in tuo padre…"
"Ma nooo!" ribatte Caruccia un briciolo contrariata "Sarà il contrario!"
"ma la strofa della canzone fa così!" risponde Ibrido e, senza offrire diritto di replica, riprende la traduzione "Se tuo padre è un gay…"
"Ma non può essere gay se è un padre!" si smuove dal torpore mentale Caruccia.
"Fotti tua madre in altra via!" finisce Ibrido fingendo di non aver sentito l’intervento dell’amica.
"Via? Cioè per strada?" chiede Caruccia che si vestirà pure con minigonne inguinali e top tutti stracciati, ma in quanto a candore, a quanto pare, ne ha più di mia figlia.
Ibrido non risponde. Estrae un accendino dalla tasca e cerca di dar fuoco agli abiti già succinti di Caruccia.
"No!" risponde Caruccia monocorde, senza ritrarsi, senza arrabbiarsi, senza un minimo accenno di vitalità.
"Guarda!" esclama Ibrido con orgoglio, arrotolando fino al gomito la manica della sua maglietta nera e sfoggiando una serie di tagli auto procurati con il taglierino "Questi me li sono fatti ieri!"
"Belli!" risponde Caruccia. Per la prima volta, nella sua voce, percepisco un movimento di tono. Credo fosse entusiasmo. "Anche io me li devo fare!"
Ibrido cerca di darle fuoco ancora un paio di volte, Caruccia resta imperscrutabile fino a quando non estrae dalla borsa tutta teschi un cellulare.
"Scrivo!" esclama senza tono "Dimmela di nuovo!"
If you want a little brother…
"Come si scrive you?
Brother è b-r-d, vero?"

…Poi, purtroppo, è arrivato il mio treno e mi è toccato di alzarmi dalla panchina che condividevo con queste due perle e raggiungere il mio binario.

Un pensiero su “Sulla banchina, aspettando il trenino…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...