Danno e beffa

Nella lista delle persone con il quali il Fonto poteva metter su famiglia, per Perfida Suocera sicuramente la Pera sta agli ultimi posti. La Pera, infatti, non è elegante, non è femminile, fa un lavoro che non ci si capisce niente, non aspira a ville con bagno doppio, ampio giardino e ingresso per la servitù, non ha un servizio di piatti buono e non c’è un unico oggetto in tutta la casa che sia rifinito in oro massiccio.
Un disastro di nuora, povera cara Perfida Suocera.
Ma in tutto questo sfacelo, un lato positivo la Pera l’ha estratto dal cilindro.
2 anni fa, in previsione di una futura gravidanza, la Pera ignobile ha smesso di fumare. La mattina segnata sul calendario, come fosse una scadenza lavorativa, ha spento la sua ultima sigaretta e non ne ha accese più. Non ne ha accese per i 3 mesi di depurazione, per i quasi 10 di gravidanza e per altri 11 di allattamento e fine allattamento.
Perfida suocera ha passato tutto il tempo a decantare la volontà di sua nuora, smettendo parzialmente di lamentarsi per tutti gli altri punti critici elencati qui sopra. Alle cene di famiglia, quando tutti si alzavano da tavola per andarsi a fumare la sigarellina digestiva, la Pera restava lì, a torcersi le mani, ascoltando la suocera complimentarsi con lei e suggerire agli altri di portarla come esempio.

Ora:
A me manca il coraggio.
Io certo non glielo dico che ho ripreso a fumare!

2 pensieri su “Danno e beffa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...