La Pera ci ricasca

E’ così ho deciso. Questa sera agguanto la pupa e, con il coraggio e la sconsideratezza di un kamikaze, torno dai miei genitori per altre 2 settimane di mare.
Senza il Fonto.
Io lo so che me ne pentirò entro un paio d’ore. Lo so che ne uscirò pazza, stressata, avvilita e annoiata. So che, per me, non è certo una mossa sagace, ma credo che per Bimbetta, invece, sia tutta salute. Salute nell’aria di mare, salute per l’amore dei nonni, salute nel cambiamento che, se controllato, porta crescita, salute negli sguardi di tutti coloro che le sono vicini pur essendo lontani.
Dovrò ripetermelo come un mantra, se vorrò tener salda anche la mia, di salute.

Caro Bambin Gesù,
io lo so che le letterine di Natale si scrivono sotto Natale, ma che ci vuoi fare se qui, in un fresco week end ferragostiano, mi è venuto in mente che se tu fai in modo che il mio lavoro vada bene, che sia costante, pagato dignitosamente e in continua crescita, io poi non avrò più bisogno di scriverti letterine di Natale, perché avrò tutto ciò che mi serve per essere una persona felice che va al mare con la figlia senza necessariamente doversi appoggiare ai nonni.
A me tutto sommato sembra uno scambio equo: un po’ di soldini in più per me e, di conseguenza, meno imprecazioni su di te.
Che ne dici? Ci lavoriamo seriamente da settembre in poi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...