Virulenti come i bimbetti, nessun altro al mondo…

Quando, giovedì scorso, i miei genitori sono scesi dal trenino del pendolare con le valige in mano, si aspettavano di trascorrere 5 giorni di bagordi in compagnia della loro unica e adorata nipotina.

Quando, venerdì, si sono ritrovati a raccogliere vomito da trapunte e tappeti, e cambiare pannolini traboccanti di cacca letale, probabilmente le loro aspettative si sono modificate di un pochino.

Quando, sabato, mia madre ha pronunciato la fatidica frase "Non mi sento mica tanto bene!" prima di correre in bagno a vomitare, le loro aspettative si sono spostate ancora di qualche metro.

Quando, ieri sera, mio padre si è chiuso improvvisamente in bagno, per riemergerne un abbondante oretta dopo, la faccia verde e profonde occhiaie a segnarne il volto, suppongo che le loro aspettative fossero già sepolte da un pezzo.

Questa mattina mio padre è ripartito destinazione casa. Mia madre lo seguirà a ruota domani. A me resta un po’ d’amaro in bocca per loro. E non è un amaro dovuto solamente alla tosse.

3 pensieri su “Virulenti come i bimbetti, nessun altro al mondo…

  1. come ti capisco.
    poi le aspettative deluse hanno sempre quel cattivo sapore di rimpianto, ma vedrai che la prossima volta andrà meglio (incrociamo anche le orecchie che non si sa mai…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...