Libertà!

"Vedrai che ti mancheranno…" "Ma ti sei commossa a dir loro addio?" "Dai, confessa che ti è venuto un pelo di magone!" "Dammi retta, ne sentirai l’assenza…" "Senza quei ragazzetti, sentirai che ti manca qualcosa!" La Pera dev’essere un mostro di prima categoria perché, da quando venerdì ha definitivamente salutato gli ultimi ragazzetti dei corsi, […]

Problemi di comunicazione

"allora oggi è il tuo ultimo giorno di scuola?!" mi domanda con sguardo di tampinatore afflitto Bidello Piccolo Brutto e Nero appena metto piede nell’atrio della scuola elementare. "Eh, già!" rispondo cercando di mantenere un tono neutrale. Ma dentro, nel profondo del mio cuoricino, sono giorni che festeggio. "E allora non ci vedremo più?" mi […]

intuizioni

Se alle 7:20 del mattino ti arriva un sms di lavoro sul cell che ti chiede di metterti immediatamente al tavolo da disegno, e tu sei: senza voce e ancora senza caffè, con un immenso raffreddore, i muscoli doloranti e, soprattutto, manco uno straccio di temperamatite, nemmeno quello che trovi nelle patatine… alloa capisci che […]

E son soddisfazioni…

"Piccetta, visto che fa un sacco caldo e sul passeggino sudi come una bestia, mamma e papà hanno deciso di darti il loro regalo di compleanno un po’ in anticipo. Sei contenta?" "Sì!" "Avanti allora, scarta il tuo grossissimo regalo…oooh, ma che meraviglia, ma che cos’è?" "Un ticiclo!" "Massì, hai ragione, è proprio un triciclo! […]

E con voi, come hanno reagito?

Fino alle 7:30 del mattino dell’8 settembre del 2006, la Pera era strasicura che non avrebbe mai, mai, mai rivelato a nessuno una sua ipotetica gravidanza fino al raggiungimento della maggiore età del suo primo figlio. Era convinta che avrebbe negato anche l’evidenza del pancione. Scaramanzia, forse. Riservatezza, chissà. Ma, dalle 7:31, con in mano […]

Pecché?

"Vieni Bimbetta, vieni qui che ti faccio sentire una cosa!" "Pecché?" Oh, gioiadellamiavita, nemmeno due anni e già inizia ad affacciarsi all’età dei perché. Guardate qua che schifo, grondo patetico orgoglio materno da ogni poro. "Perché imparare cose nuove è bello!" "Pecché?" "Perché mi piace pensare che più cose si sanno, più viene voglia di […]

sgrunt!

A me sta cosa che il sabato e la domenica se ne volano via in un nanosecondo, mentre la lunghissima settimana sembra impiegare intere ere glaciali per capitombolare nel venerdì sera, proprio non va giù. Ma proprio no.