che se uno è intuitivo…

"Boh, sì, andare sulla classica isola deserta non sarebbe male, ma dopo un po’, sai che noia? Se potessi scegliere, senza dubbio New York. Le metropoli sono belle, caotiche, ricche di stimoli, stravaganti. Altro che sabbia e sole, io voglio il caos!" la Pera, a casetta sua, bombarda quel santo di Amico BancarioMaBarbuto, passato a trovarla.
"Tu?"
"Sì, io."
"Ah!"
"Perché?"
"No, ecco. Perché io t’ho sempre vista come "Donna da divano!"
CRACK il cuore della Pera si spezza come un cocomero.
"Da divano…" mormora la Pera, quasi senza fiato.
"Sì, ma mica è un’offesa, eh!" mette le mani avanti Amico BancarioMaBarbuto "Anzi, direi che è più uno stile di vita!"
TUMP il cuore spezzato caracolla a terra e si trascina a piangere in un angolino della casa.

Dolce Amico BancarioMaBarbuto. Lasciati odiare un nanosecondo. Solo un nanosecondo, nulla più, perché alla fine c’hai preso su tutta la linea, e quella di cui parli sono proprio io, ed è proprio la mia vita, la mia indole, e mi piace e non la cambierei mai.
Ma sentirselo dire, ohibò, fa un certo effetto…

Annunci

6 pensieri su “che se uno è intuitivo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...