F.

Non sono capace a mantenere i rapporti.
se una relazione sfuma, lascio che scivoli via. Che non vuol dire che mi faccia piacere o sia quello che realmente voglio, ma non sono capace a fare diversamente. Perché quando in un rapporto si rompe qualcosa mi ha sempre messa a disagio costruire un nuovo rapporto dalle ceneri del vecchio. per me è sempre stato un misurare le parole, frenarmi nella verità, eludere domande scomode alle quali avrei dovuto dare risposte ancora più scomode. Insomma, una continua finzione. E fingere è faticoso.
Ammiro chi è in grado di elevare con naturalezza una relazione a uno stadio successivo, ammiro e invidio, come ammiro e invidio sempre chi è capace di fare qualcosa che mi è negata.

Quando ho aperto la porta della vecchia cantina, e mi sono ritrovata 7 anni di ciarpame accumulato in quegli enormi 12 metri quadri, il mio primo pensiero è stato "appicco il fuoco e brucio tutto! Tanto se ste cose sono qui da 7 anni vuol dire che non c’è niente di davvero importante, vero?"
Ma poi ho ritrovato lo scatolone con le lettere che hanno accompagnato la mia adolescenza. Non ho pensato a nulla, anzi, in verità ho pensato a mia figlia che lei, nell’era della tecnologia, non avrà mai uno scatolone pieno di carte, bigliettini, cartoline e letterine colorate e poveraccia, non sa cosa si perde.
E poi, incurante del poco tempo a disposizione, mi sono seduta per terra e mi sono immersa nel mio passato.
C’erano tutti. Le mie compagne di banco delle superiori, i miei amici skaters e il loro splendidi bozzetti per creare i graffiti di notte, gli amici di penna, gli amici delle vacanze, le mie foto di 15enne munita di frangetta, le mie smemo piene di dediche e poi c’era la scatoletta africana, in legno nero.
"non è possibile!" ho pensato "credevo di averla persa in uno degli ultimi traslochi!"
e nella scatoletta nera c’eri tu. c’eravamo noi. quei 4 anni di alti e bassi vissuti con l’intensità che solo in quegli anni si può provare. c’era tanto amore, tanta speranza, tanti desideri, tanta sofferenza. Ti ho letto e mi sono vergognata per come ti ho trattato. ti ho letto e mi sono ritrovata ad accarezzare quelle pagine scritte storte e sgrammaticate.
ti ho letto e un po’ mi è venuto da piangere nel constatare che nessuna delle nostre speranze di coppia è stata accontentata.
ti ho letto e mi sono chiesta chissà dove sei adesso, cosa fai, cosa pensi, se sei felice, dove vivi, con chi vivi, se hai figli, se la vita ti ha accontentato e se guardandoti indietro sei soddisfatto di te. se sulla tua bilancia ci sono più gioie o dolori, se porti ancora la barba incolta, se fumi ancora le diana, se tua madre sta bene e tuo fratello ha messo la testa a posto.
e mi sono anche chiesta se in questi ultimi 13 anni ti sei trovato seduto in una cantina strapiena di ciarpame con una scatola di scarpe sulle gambe incrociate a leggermi. e a ricordarmi senza l’astio di allora. egoisticamente, e con un po’ di vergogna, ti confesso che lo spero.
La scatola nera è stata promossa. Ora è su una mensola della casa nuova.
Non la riaprirò per almeno altri 7 anni, ma meritava un futuro più accogliente.
Io adesso vado avanti, ma volevo ringraziarti. Grazie per tutto quell’amore che non sempre ho rispettato. Grazie per il conforto e gli abbracci stretti. Grazie perché volevi esserci e grazie perché, alla fine, mi hai lasciata andare.

Annunci

9 pensieri su “F.

  1. azz. io nn avrò mai di queste cose, ho sposato il morosetto dei 14 anni. se ritrovo lettere d'amore erano di quelli che tenevo x scorta, in caso che mio marito allora moroso decidesse di mollarmi…che dolcezza, a volte penso a cosa sarebbe successo se….tu ci pensi mai?

  2. Questo post è bellissimo..commovente, arriva diretto a quell'angolo del cuore dove i ricordi riposano..GRAZIE per averlo scritto e soprattutto per averlo scritto così bene e per aver condiviso..

  3. Ciao Pera,che bello questo post… tanti ricordi… perchè io c'ero in quel periodo e ho vissuto di riflesso quei vostri quattro anni di alti e bassi. Ti confesso che ho invidiato molto quella storia d'amore così intensa, comunque sia finita…Spero che altri tipi di rapporti, d'amicizia per esempio, possano superare i momenti di rottura che ci sono stati…Un abbracciola tua ex compagna di bancoR.

  4. ti leggo ogni tanto e non commento mai: questo post è di una dolcezza infinita. Mi ha profondamente commossa perchè in fondo in fondo, quella vecchia scatola delle scarpe (la mia è rossa della nike) ce l'abbiamo tutti e una persona da ricordare pure.Pat

  5. ecco…io ho buttato via tutto ma tutto tutto quando ho rotto con l'ex prima del sant'uomo…sette anni di convivenza…e ho buttato tutto…forse un giorno mi pentirò…ma sono fatta cosi…non voglio ricordi….forse perchè quelli brutti hanno offuscato quelli che potevano diventare bei ricordi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...