Grande Fratello 11. Terza puntata

matrimoniocummenda

        Perché uno sguardo così vale più di mille parole

Alle 21 e 11 la Marcuzzi, memore della puntata precedente, si cala dal montacarichi indossando un vestito rosso che ha sì un'unica spalla, ma larga quanto la A4. Adesso che vedo in lei voglia d’imporsi, deve lavorare sul pezzo di sotto, dato che le costumiste o si ostinano a non farglielo indossare proprio, o le piazzano sul culo uno scomodissimo strascico che, se vuole evitare di calpestare e finire gambe (diciamo gambe) all’aria, deve continuamente sorreggere con una mano. E tutti sappiamo che mimare il gesto di “ti faccio un mazzo così!” con una mano sola, è pressoché impossibile!
Ammetto che la puntata è, nella sua totale interezza, di una noia imbarazzante. Se mi guardo indietro e ripenso alle ultime 3 ore passate davanti al televisore, la prima cosa che mi torna alla mente è la pubblicità di un nuovo assorbente dal materiale innovativo. Questo per darvi l’idea di quanto sia entrata in empatia con quanto raccontato.
E la clip della settimana appena trascorsa avrebbe dovuto ventilarmi il dubbio, eh, dato che possiamo goderci una festa in maschera di Halloween di una tristezza sconvolgente, due coppie (Ferdinando-Angelica, Davide-Rosa) che limonano per disperazione e l’uomo incinto in mutande succinte che si mangia delle formiche. Che proteine sono proteine, e sulle proteine non si scherza, signora mia!
Ma torniamo a una delle due coppie che limonano: trattasi di Ferdinando (il figlio di camorrista, do you remember?) e Angelica (anonima tipa bionda). Tutti gli altri coinquilini sono convinti che non si piacciano realmente e stiano solo facendo i furbetti per accaparrarsi l’attenzione del pubblico. La portavoce di cotanto dubbio è Guendalina (la mamma). Segue lunghissima, ma veramente lunghissima, litigata fra Angelica e Guendalina che potremmo riassumere in
“Brutta stronza!”
“Chi lo dice lo è 100 volte più di me!”
“Sei falsa!”
“No! Tu sei falsa!”
“Specchio riflesso!”
“Zoccola!”
“Tu di più! Cicca cicca!”
Insomma, il livello è questo e viggiuro che se le avessero buttate a lottare nel fango vestite solo di un microtanga, avrei trovato lo spettacolo più guardabile e meno degradante. Sono talmente imbarazzata per loro che trovo l’apparizione di Malgioglio in studio (con la scusa che assomiglia tanto al gigolò) come una ventata d’aria fresca.
 
Nel frattempo l’argomento è diventato “siamo tutti contro Guendalina che è madre e invece di stare a casa a far la mamma è qui a far polemiche!”. Ma lei si difende alla grande, dicendo che se è lì è solo ed esclusivamente per dare un futuro alla sua bambina. Coglioni noi che lavoriamo ogni giorno cercando d’insegnare ai nostri figli l’esempio del sacrificio, della lotta quotidiana, del rispetto per sé stessi.
Ma gli alti principi non si fermano mai, e quindi torniamo a parlare dell’argomento più spremuto da settimane a questa parte: il gigolò. Va in onda una clip con tutti gli inquilini della casa increduli del fatto che Giuliano di professione venda sesso. Difficile dar loro torto, ma Giuliano tende a precisare che il lato sessuale, nel suo lavoro, è più che secondario. Continua a dipingere il gigolò, infatti, più come una badante che una eccezionale macchina del sesso. Se c’è qualche esperto in materia in linea, lo prego d’illuminarmi, perché io -forse-spenderei 400 eurozzi solo per essere scopata in modo sconvolgente come mai successo nella vita, mica per una chiacchiera davanti a un caffè. Le mie riflessioni, però, vengono interrotte da Signorini che, inorridito, urla
“La prostituzione non si può legittimare in un programma in prima serata!”. Suppongo non sia lo stesso Signorini che, nelle ultime settimane e nelle ultime millemila rivistine del cazzo, ha abusato dell’argomento fino a renderlo sterile.
“Ma no, Alfonso! Tranquillo che fuori dalla casa il gigolò non lo faccio più!” rassicura Giuliano che già sta facendo i calcoli di quanto guadagnerà fra serate in discoteca, ospitate come tuttologo e trenini a Buona Domenica.
Per premiarlo per cotanta saggezza, gli prestano Malgioglio che dona ottimi consigli su look, capelli e ballo e anticipa il titolo del suo prossimo capolavoro musicale: Sbucciami. Per sicurezza lo prenoto al volo, che non sia mai vada esaurito.
Finalmente si torna al cuore del programma e il primo eliminato dell’undicesima edizione è Cristina. Rosa, salvata per grazia ricevuta, per festeggiare si getta fra le braccia di Davide che pensa chiaramente:
“Evvai! Ho davanti un’altra settimana per provare a trombarmela!”
Mentre il favorito della settimana è Ferdinando che salva subito Angelica. Mentre lei lo abbraccia grata capto il pensiero di lui che suona più o meno come:
“Evvai! Ho davanti un’altra settimana per provare a trombarmela!”
Anche questa volta le nomination sono vergognosamente pilotate, e la prova della settimana è sostenuta da Nanto e io di Nanto non parlo perché testimonial ufficiale di Amnesty International.
Alle 11 e 46, proprio quando sto per cadere in stato comatoso irreversibile, irrompe in casa mia Vincent Vega, direttamente da Pulp Fiction, per farmi un’iniezione di adrenalina al cuore. È solo grazie a lui se resisto fino a scoprire che questa settimana vanno in nomination Matteo, Norma e Pietro.
Saluti, abbracci e ciribiricoccole da parte della Marcuzzi che, al centro dello studio, tiene sottobraccio Signorini che mi sembra si sventoli con l’innovativo assorbente.
 
FINE TERZA PUNTATA
 
 

Annunci

5 pensieri su “Grande Fratello 11. Terza puntata

  1. Anche io stavolta mi sono addormentata prima del solito…
    …ma l'ho fatto con tranquillità perchè tanto sapevo che avrei trovato il tuo resoconto del giorno dopo…

    quoto lunatica

    SUPERBO

  2. Divertente il tuo resoconto ed hai ragione, barbosa la puntata tanto che neanche l'abbiamo guardata e stavamo in pizzeria con amici di Firenze. Mi ha colpito Signorini che attaccava i gigolò, come se gli avessero volatilizzato diversi milioni.
    Chi ce l'ha messo in prima serata questo tizio, io?
    Un gigolò che frequentava il mio blog anni fa diceva che le donne vogliono ascolto, coccole e romanticismo + che sesso, pare un luogo comune.
    Mah…L'unico affascinante mi sembra il modello italo-giapponese ma son fissata perchè secondo me mi assomiglia come stile, ma secondo te è gay?
    E' troppo chic, troppo poco aggressivo per essere etero o mi sbaglio?
    P.S. Domanda indiscreta : ma anche tu come me hai la panciona?
    Un saluto, buona serata
     

  3. ahahhahahah giuro che ho provato a guardare la puntata..e ti ho pensata molto… ma dopo dieci minuti la noia regnava sovrana..e ho guardato le puntate registrate di law& order SUV…molto meglio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...