Lamentele

"allora, Pera, come stai?"
"Dai, sì, è stato un calvario, ma adesso posso dire che…"
"Ah, non parlarmi di calvario, tu non sai ma mi è successo che…."

"Osti, pera, brutta storia la tua…"
"in effetti sono ancora un po' traumatizzata…"
"A me era successa una cosa simile, solo peggiore. Tutto è iniziato quando…"

"Pera, tutto bene?"
"Eh, insomma…"
"Non dirlo a me che ho il raffreddore…"

"Pera, ma parli da far schifo!"
"Eh, mi hanno operato di tonsille…"
"Non sei un po' grandicella per le tonsille?"

"Cazzo Pera, Ti vedo proprio sbattuta!"
"E' stato un periodaccio!"
"Peggio del mio è impossibile. Sai che …"

La Pera non è tipa da grandi lamentele. Cioè, magari col suo uomo pure sì, ma con il resto del mondo, generalmente, evita e lascia parlare gli altri.
Gli altri, ormai, sono abituati talmente bene che la Pera, anche provandoci, non riesce a trovare nemmeno uno spazio piccino picciò nel quale infilarsi e lamentarsi dell'orribile salute che l'ha accompagnata negli ultimi orribili tre mesi.
Perché adresso che tutto è concluso, alla Pera è rimasta una gran voglia di parlarne, anche se ha ancora la voce roca e certe volte si strozza con la propria saliva.
Peccato che in giro ci sia una grande carestia di orecchie.

Annunci

7 pensieri su “Lamentele

  1. ma sai che credo sia un male comune?
    ascoltare gli altri è sempre più difficile, è molto più interessante parlare di sè!!! 
    sembra quasi una competizione a chi ha la "magagna" più grossa 

  2. ahahahah allora capita a tutti! l'altro giorno cercavo di medcarmi da sola ( e sotto l'ascella nn è molto semplice) e arriva una mia amica. el chiedo di darmi una mano e lei guarda orripilata la ferita ma un attimo dopo dice: beh, nn sarà mai stata tremenda come le mie emorroidi!!! ehm si hai ragione…vuoi mettere??? oddioooooooooo

    emily sloggata

  3. Per molti l'arte di ascoltare è assolutamente impossibile da imparare!
    E chi non sa ascoltare non sa con-dividere!

    Ma, a proposuito, almeno qui puoi sfogarti a raccontare (oltretutto non devi nemmeno sforzare la gola!) noi siamo sempre tutt'occhi e spesso è più facile ascoltare con gli occhi che con le orecchie

  4. ah ah ah, ti capisco.

    Come quando dici a qualcuno che sei incinta.
    Improvvisamente il mondo si popola di amiche di amiche che hanno avuto gestosi, trombosi, emorragie uterine, distacchi di placenta e ogni sorta di nefandezza consimile 🙂

    ma tu, alla fine… come stai?????
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...