febbre, febbrissima. Malata, malatissima.
Brividi, occhi che bruciano, ossa che stridono (sì, le mie ossa stridono. Le vostre non saprei, ma le mie, per la licenza poetica, sono pronte a fare qualsiasi cosa!).

Niente unisce una famiglia più dei bacilli.
Penso lo pensi anche la povera nonna giunta qui per godersi la nipote, e ritrovata a vivere un'esperienza alternativa.

ma che bello non è ammalarsi per una semplice influenza che, lo sai, lo senti, farà il suo corso e poi andrà via e ti lascerà guarita? ti prego dimmi che non me la sto gufando, ti prego dimmi che non me la sto gufando, ti prego dimmi che non me la sto gufando!
e magari anche un pelo più magra.
ma forse questo è pretendere troppo.

Annunci

5 pensieri su “

  1. Peraaaaaa…
    basta malattie, minchia! Oh, hoddetto.
    Se vuoi dimagrire, ci facciamo insieme un programmino nazista di dieta e sport, ma ti prego, no, la malattia no!
    Mammapellona

  2. Qui il probelma mi sembra piuttosto serio e credo che vada affrontato di petto! Ti prescrivo un mese di vacanza al mare a fare niente da mattina a sera… ti assicuro che guarirai!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...