Ma tu davvero non lo sai?

ESTERNO GIORNO, POMERIGGIO, FUORI DALLA SCUOLA MATERNA

Madre magrissima e stressatissima,
"pera, ma tu che pediatra hai?"
"Io ho la BoccoliBiondi!"
Madre magrissima e stressatissima strabuzza gli occhi come se stesse guardando il fantasma della trisavola morta
"La BoccoliBIondi?"
"Seee…" biascico pensando di essere all'oscuro del fatto che BoccoliBiondi sia una scaccolatrice provetta e presa dal sacro fuoco un attimo prima di visitare i suoi pazienti.
"Oh, AltraMamma! La Pera ha la BoccoliBiondi!"
"Davvero?" urla di risposta AltraMamma a sei metri da noi "e perché non la cambi?"
"Perché dovrei cambiarla?" domando. Nel frattempo inizio a pensare che BoccoliBiondi, durante le visite ai nanetti, li prenda a sberle sul coppino appena i genitori si distraggono "Noi con lei ci troviamo bene!".
Si voltano altre due mamme, con lo sguardo atterrito di chi ha appena sentito uscire una bestemmia dalla bocca di rosa del proprio pargolo quattrenne.
"Come fai a trovartici bene?" mi domanda TerzaMamma, con cui non ho mai scambiato, mai, manco un cenno di saluto.
Inizio seriamente a sospettare che BoccoliBiondi, nel tempo libero, smerci organi di minorenni.
"Be', se la chiamo al telefono risponde, posso presentarmi in studio anche se non ho appuntamento, ha istituito un pronto-visite anche il sabato mattina, non risolve le problematiche appioppando subito antibiotici, è tollerante nei confronti dell'omeopatia e mia figlia l'adora!"
"sì, vabbe'…" liquida il tutto QuartaMamma, che credo di non aver mai visto prima "Ma non lo sai?"
"Sapere cosa?" domando disorientata. Ma che è? Commercia davvero in reni? Rivende i bambini? Somministra farmaci sperimentali?
"Quella…" mi dice MadreMagrissima e Stressatissima con voce bassa e aria cospiratoria "…cura gli extracomunitari!"
Resto senza parole. Immobile. Ma il mio viso deve tradire il mio pensiero perché subito le quattro mamme mi assicurano "Non fraintendere, non siamo razziste, però…"
"Però?" le incalzo perché ci tengo che chiudano la frase
"Però…" temporeggiano cercando delle parole qualunque "… però non sta nemmeno bene!"

Capito? Io abito in un posto così. Con gente così. Dove curare dei bambini passa in secondo piano. Che le priorità da osservare sono ben altre.
Dove si teme che la diversità, qualunque cosa voglia dire e comunque la si voglia quantificare, sia un sordido virus da cui tenersi alla larga.
Come faccio a dirglielo che ciò che loro temono non è contagioso?
E che, purtroppo, non lo è manco l'intelligenza?

Annunci

15 pensieri su “Ma tu davvero non lo sai?

  1. No, ma dai, questo è un post ironico di preparazione al sarcasmo della serata GF, non può essere un racconto di vita vera… Ma cavoli, siamo nel 2011, anzi no, l'anno non c'entra, siamo semplicemente esseri umani, da quando in qua un essere umano merita di essere curato e un altro no??? 
    Scusa Pera, ma non ci voglio credere. 

  2. ci credo, potrebbe essere successo qui.
    il macellaio del paese ha avuto la bella idea di cominiciare a vendere la carne agli extracom xkè i suoi figli parlano bene l'inglese: si è creato un circolo di persone colorate e chiassose che vanno li x prendere carne strana, pezzi che noi nn usiamo, ma niente di illegale ovviamente
    beh ho sentito dire da più di qualcuna che adesso la nn ci mettono più piede, sicuramente se vende "a quelli li" avrà carne scadente.
    ma dimmi tu…

  3. Pera, io ti credo; l'ignoranza non mi stupisce più. Però caspita, io non mi riesco proprio più a trattenere…   Avrei regalato loro una risposta acida, cattiva e stronza tipo "vi auguro che vostro marito venga trasferito per lavoro all'estero, in un paese più civile del nostro, e che gli altri vi tengano a distanza perché siete sporchi italiani" .

    Non ringrazierò mai abbastanza la sorte che mi ha fatto nascere in un quartiere ad alto tasso d'immigrazione: i miei figli vanno a scuola con bambini di ogni razza e colore, ed è una ricchezza che nessuno toglierà loro mai. 

  4. Viola ha per maestra una suora indiana di colore ed io penso che questo sia bellissimo perchè per lei (che ha anche due compagne orientali e un compagno di colore figlio di una coppia mista lei bianca, lui nero) l'integrazione sarà, E', una cosa naturale…

    P.S.: anche dal mio bravissimo padiatra vanno bambini di ogni colore e nazionalità, ma tutti appartenenti ad una sola razza: quella umana!

  5. poi ci chiediamo perchè i bambini crescono razzisti e con idee razziste no?? 
    mio dio che schifo…

    spero che la mia piccola vada a scuola con tanti bimbi anche di etnie e colori e lingue diverse e che impari che siamo tutti uguali…io con delle mamme cosi ci avrei litigato di brutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...