Domande su domande

"Ma guarda che bella bambina! Dì un po', ma come ti chiami?"
"Ciao, piccola! Quanti anni hai?"
"Vai già all'asilo?"
"Fai la brava o fai disperare la tua mamma?"
"Cosa vuoi fare da grande?"
"Beh, perché non parli? Il gatto ti ha mangiato la lingua?"

"Mamma, ma perché tutte queste persone che non conosco mi fanno queste domande?"

"Sai una cosa, Piccé? Non lo so.
Non so perché dei perfetti estranei che incontriamo camminando per strada si sentano legittimati a fermarti per interrogarti. Alcuni sono anche cortesi, eh, altri decisamente maleducati, ma tutti si sentono in diritto di ottenere le risposte che cercano.
Credo che abbia a che fare con il fatto che ti aggiri attorno al metro, e forse quando si è sotto o attorno a quell'altezza lì, come dice "nonsolomamma", si è patrimonio dell'umanità. S'ispira tenerezza, forse, o speranza, o empatia, o chissà.
Però posso garantirti che poi passa. Nessuno, quando avrai 30 anni, ti fermerà per strada per chiederti a bruciapelo che lavoro fai o se sei ubbidiente. Al massimo ti placcheranno per chiederti che ne pensi della parola di Dio, ma questo è un altro discorso.
Quindi sii paziente. Rispondi se ne hai voglia, altrimenti fingi indifferenza.
Ci vuole pazienza, ragazza mia, anche a 4 anni."

E comunque, Piccetta dolce, buon anno scolastico da mezzana! Ti auguro 9 mesi di sereno entusiasmo come quello che hai dimostrato questa mattina!

Annunci

6 pensieri su “Domande su domande

  1. Ma a te non viene da chiedere mille cose ai bimbi che vedi in giro? A me sì, mi trattengo solo per cortesia..
    Anche noi abbiamo cominciato la materna, speriamo bene peraaaaaa!!! 
    MP

  2. invece mia figlia attaccava bottone con tutti convinta che a tutti interessasse sapere che doveva mettersi l'apparecchio o che a scuola aveva pigiato l'uva (scuola steineriana….)
    chissà quanta gente avrebbe voluto dirle: bambina, ma mi fregasse qualcosa dei fatti tuoi….?????

  3. ahahah…
    domenica una signora vestita  come una bambola multicolore con i capelli cotonatissimi alti come quelli di Marge simpson si è fermata a  parlare con Samuele ..
    lui dapprincipio le ha osservato la testa con espressione di stupore e curiosità
    poi ha allungato le manine per prendergli i capelli
    le ha ridacchiato dicendo … eh eh!! vuole i miei occhiai!!

    bòh…

  4. io da "mammo" ho avuto problemi con le signore che mi fermavano per la strada dicendomi è sporco, è scoperto, lo copra, è coperto lo scopra, gli metta le calze, gli tolga le calze, lo porti al sole, lo porti all'ombra si mette le mani in bocca….

    ufff….

  5. ma sai che mi  è successa la stessa cosa ieri?
    In ascensore, la signora del piano di sopra chiedeva al Ninnolo dove fosse suo fratello.
    E lui dopo mi ha detto "ma perchè voleva saperlo"??
    ti confesso che – essendo il Ninnolo già avviato sulla strada di diventare un tremendo ninja distruttore – sono stata politically very very very correct… e ho risposto che l'aveva chiesto per essere gentile.

    mica che la prossima volta che la incontra in ascensore le molli una pedata negli stinchi……………………….

  6. Ma scusa perchè tu permetti agli estranei di parlarle???

    Io sono gelosissima! Quando qualcuno si avvicina alla figlia del mio capo (non ho figli) la prendo in braccio e scappo via il più velocemente possibile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...