Il peso del peso

Come te, te e probabilmente anche te, ho un rapporto conflittuale con la bilancia di casa. E quando parlo di bilancia, certo non mi riferisco a quella per quantificare le ettate di maccheroni.
Ci siamo fronteggiate più o meno da che sono rimasta incinta, 2 mattine a settimana per i trascorsi 5 anni. Credimi se ti dico che non ci siamo mai piaciute granché, che di base a me una che porta solo ed esclusivamente cattive notizie sta un po’ sul culo per principio.
Ultimamente, invece, avevamo trovato un equilibrio. Io mi aggiro nel mondo con i nervi a pezzi, lei faceva scendere il supremo ago del controllo. Da buona femmina con problemi di autostima, trovavo pure accettabile questo compromesso, pensa un po’. Cosa vuoi che siano due o tre ulcere da stress, se ho riacquistato il peso che avevo a 25 anni (che comunque non è manco poppero quello di quando ne avevo 20, ma lasciamo andare…)?
Comunque, senza divagare, la scorsa settimana è impazzita. Così, all’improvviso. E si è messa a segnare 20 chili. Non uno di più, non uno di meno.
“Evviva!” esultavo stappando bottiglie di bacardi e scofanandomi anacardi a tutto spiano “Sono magrissima!”
Ma il bluff era troppo palese per poterci sguazzare a lungo e a cuor leggero. Voglio dire, l’ultima volta che, onestamente, sono stata 20 chili, avrò avuto l’età di mia figlia!
“che stronza!” mormoravo guardandola dall’alto verso il basso e ingoiando gli anacardi sopraccitati “ma non poteva bloccarsi a 48 chili? Ma che le costava?”
E così, dopo averle detto addio, sono andata a comprare una bilancia nuova.
Ce n’erano esposte una dozzina, nel Grande Negozio dell’Elettronica. Tutte con la faccia da stronze. Tutte con prezzi allucinanti… dico davvero, partivano dalle 30 euro per arrivare a 160.! Ma chi spende 160 euri per una mattonella quadrata ultraleggera (almeno lei!!!) che ti scannerizza come una tac? Ma diamine, che te ne fai dell’informazione sulla tua massa magra/grassa/ritenzione idrica/varieedeventuali? Cioè, dico, se proprio vuoi avere tutto sotto controllo, ma quelle 160 euro investile in un trimestre di palestra, no?!?
Beh, comunque, tornando in tema, mi metto a scavare nel reparto “antichità” e rimedio, per 9 euri e 90 (parsimoniosa, sono!) la classica bilancia meccanica, bianco patetico, minaccioso ago rosso, massimo peso raggiungibile 130 chili. “Ok, può sopportarmi!” penso mentre la porto in cassa.
 
“Ciao!” le dico accattivante questa mattina “Sei pronta a frequentarmi tipo 2 volte a settimana per i prossimi –almeno- 5 anni?”
Lei non risponde. Mi guarda col suo unico occhio pieno di numeri e tacchette nere e il temibile ago rosso.
M’arrampico su di lei, con quella spuma di curiosità su quale sarà il responso, che magari io e lei saremo amiche, che inizieremo il nostro viaggio con un peso più basso di quanto indicava l’altra stronza defunta. Sì, sarà sicuramente così!
 
Q-U-A-T-T-R-O-C-H-I-L-I-I-N-P-I-Ù-!
Non in meno, non sia mai.
In più.
Vaffanculo, strumenti demoniaci!

Annunci

8 pensieri su “Il peso del peso

  1. Mi ha fatto morire dalle risate questo post 🙂
    Grazie!!!

    (tanto per la cronaca, da fruitrice di bilance: 10€ è sempre stata la mia spesa massima per meccaniche o elettroniche che siano. Non ci penso minimamente a spenderne di più 😛 . Mi son trovata bene con le TDA che tra loro non sballano )

  2. ma chi te lo fa fare, pera.
    fanculizza la bilancia e festeggia con gli anacardi.
    io sulla bilancia ci monto una volta a semestre, se tutto va bene. e sai che bene che me la vivo?
    mi limito a lamentarmi delle tette che non ci sono più e della pancia, che di lei ora ce n'è IN più. insomma mi si è spostato il baricentro e ho dovuto adeguare il mio senso dell'equilibrio, ma tant'è. fanculo. se mi metto pure a pesarmi due volte la settimana….
    ti fa male, pera. la pediatra me l'ha sempre detto: la doppia pesata ti crea disturbi mentali da stress emotivo. ecco. fai finta che sia la stessa cosa.
    fanculo alla bilancia. invece di montare su di lei, monta su un treno e vieni da me, che ti peso io con un abbraccio.

    la fra slog.
    rus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...