mi chiedo…

razza d’un Giacobbo,

tu e tutti gli altri che per anni ci avete smaronato con la storia che ieri il mondo sarebbe finito.

Be’? come la mettiamo?

Non so te, ma io non solo sono ancora viva, ma ho ancora tutti quei chili in più, il capello sciatto, i peli sulle gambe, i rotolini ai fianchi e un guardaroba penoso.

Ho ancora le consegne di lavoro al 27 dicembre, casini coi soci ma solo dentro la mia ormai affollatissima testa, dei genitori che disertano e mi mollano al 25 solamente con mia suocera (ma mi vendicherò), ma in compenso millantano di piombare qui giusto giusto per capodanno.

Devo ancora comperare praticamente tutti i regali, e quello richiesto da mia figlia è, alla faccia della crisi, esaurito in tutta la lombardia e pure in piemonte, perché la gente si fidava di te, razza d’un Giacobbo, è s’è indebitata e spento e spanto come se non ci fosse un domani perché il domani non doveva esserci perché tanto saremmo morti tutti!

Ecco.

Tutto uguale.

Che strano, eh?

 

Ora la mia domanda è:

ma tu che hai seminato terrore, e su questo terrore ti sarai costruito un patrimonio mica da ridere, sei ora perseguibile di denuncia?

Annunci

4 pensieri su “mi chiedo…

  1. quest’anno son stata più furba degli anni scorsi: ho comprato tutti i regali per i bimbi sul web.
    che poi abbia smadonnato dietro ai corrieri vari, è tutto un dire, ma alla fine è già tutto impacchettato e imbellettato, pronto per apparire sotto l’albero alla vigilia!
    yppiahye!

    in culo ai maya: vedrò in faccia la pagnottella!

  2. Viola già da due anni voleva a tutti i costi il cavallo Toffee ma in considerazione del prezzo proibitivo (99,90 €) abbiamo sempre evitato, senonchè quest’anno su Amazon lo abbiamo trovato a 49,00 € e allora abbiamo subito provveduto all’acquisto (che poi lo hanno regalato i nonni…).
    Meno fatica a girare per negozi, consegna gratuita a casa e risparmio del 50%, cosa vuoi di più?

    • il fatto è che io ADORO i negozi di giocattoli, sono per me l’equivalente di un negozio d’abbigliamento per la donna comune. Le librerie, invece, sono l’equivalente delle gioiellerie, ma questo è divagare.
      Il fatto è che io adoro i negozi di giocattoli, e se non ci andassi almeno sotto natale, sarei una persona più triste.
      solo che quest’anno mi sono organizzata uno schifo.
      amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...