Lei e Lui sul finire dell’inverno

Lei questa mattina si è svegliata con una finestrella al posto dell’incisivo dell’arcata superiore. Lui sbuffa e, alla bisogna, fa le pernacchie, specialmente agli oggetti che getta giù dal suo seggiolone. Lei in piscina nuota con grazia, velocità e leggerezza, divorandosi letteralmente una dozzina di vasche in mezz’ora. Lui gattona come un maratoneta ma, paradossalmente, da sdraiato non sa rotolare su sè stesso. Lei disegna una montagna di disegni tutti uguali: casa nostra con la facciata arancione e il tetto rosso. Lui, se qualcuno applaude, si mette ad applaudire a sua volta. Talvolta sembriamo una mandria di cerebrolesi tutti intenti ad applaudire. Lei gioca a prepararsi lo zaino per la scuola elementare. Lui non lalla manco poppero, ma è il re incontrastato del grido selvaggio. Lei con le sue amiche è pacata e accomodante, ma se dice “no” non cambia idea nemmeno sotto supplica. Lui senza i suoi tre pupazzi Fufi-Fofi-Dodo, che gli stanno addosso fin quasi a soffocarlo, non dorme manco quelle due ore continuate che ci concede. Lei, così come aveva iniziato, ha smesso di mangiarsi le unghie. Lui, da vero maschio, ha una smodata passione per i volanti e i palloni. Lei mi ha chiesto se credo in Dio. Lui spesso fa la cacca nel momento esatto in cui la faccio io. Lei qualche volta lo abbraccia. Lui è sempre pronto a ricevere un suo abbraccio. Lei ormai è davvero un’adulta in divenire. Lui, grazie al cielo, sta crescendo.

 

Annunci

6 pensieri su “Lei e Lui sul finire dell’inverno

  1. che bellezza questo post.
    Li racconti benissimo…..
    ..pera io ti ho dato un premio nel mio blog, ma ovviamente so che hai due ore di bonus quando ti va bene che il piccione te le concede….
    tieniti il post da fare quando piccione e piccetta usciranno la sera e tu starai alzata ad aspettarli e non saprai cosa fare per ingannare il tempo…

  2. Mi consolano due cose: i disegni tutti uguali (noi abbiamo migliaia di dinosauri di tutti i colori e della stessa identica forma… Ma non si possono buttare via ogni tanto?!).
    Le unghie. Allora si può smettere? noi siamo già arrivati a quelle dei piedi che le mani non ci bastavano più…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...