si procede

Lavoro e sto coi bimbi, sto coi bimbi e lavoro.

Intervallo la routine starnutendo a più riprese, gli occhi che bruciano, la gola che pizzica, il naso che esplode. Ohibaboi, come direbbe Re Julien, è proprio estate piena, perché questa è l’allergia all’ambrosia. E l’anno passato avevo un furgolo di manco un mese attaccato addosso con una colata di cemento e quindi niente, l’anno prima il furgolo lo stavo cercando e quindi niente, ma finalmente, oggi, posso calarmi un monte di antistaminici e sconfiggere questo schifo di sensazione di soffocamento. Bella ritovarsi e poter disporre del proprio corpo senza che possa nuocere a chi dipende da te.

Che poi io di base non prendo medicine, anche perché diciamocelo, generalmente sto un gran bene che non soffro di mal di testa, o di schiena, o chissà che. Sì, in effetti sono una paracula, lo so, specialmente se mi soffermo a pensare che l’unico sport che pratico è correre dietro al Piccione, che credimi non è roba da poco, ma capisco che non sia uno sport nei termini convenzionali. Divago, vero? Ma sappi che c’è un motivo, che a me basta una pasticchetta di antistaminico che mi sento un po’ rincoglionita, e pure in chimica, che me magnerei la qualunque.

E comunque, anche se non me l’hai chiesto, ehi, qua stiamo dimagrendo. Esiste un punto vita sotto a questi strati di lardo! Ma si può che perdo 3 chili e di colpo mi sento tipo un angelo di victoria? Anche la tua autostima si galvanizza quando vedi che alcuni blandi risultati si iniziano a intravedere? E pensa che al peso forma mancheranno almeno 7 chili (diciamo pure 8 dopo la giornata di chimica da antistaminico)…

E per finire, sappi che oggi abbiamo comprato lo zaino. Già, proprio quello. Quello che accompagnerà la Piccetta nel suo primo giorno di scuola e in quelli a venire (si accettano scommesse su quanto durerà…). Che eravamo più emozionati io e il Fonto, chettelodicoafare, mi sembra palese, ma è con estremo orgoglio che ti informo che, diotiringrazio, non è delle winx. Niente zoccole scosciate e truccate sulle spalle per quest’anno. Evviva!

Annunci

4 pensieri su “si procede

  1. Mi galvanizzo anche io.

    Io quando ho pagato lo zaino per il bambino di pongo (rigorosamente dell’ “uomo agnio”) per il suo primo anno di materna ho pianto.

    Chettelodicoafà?

    Saremo grandi amiche per qualcosa… 😁

  2. A noi, invece, lo zaino con la Winx è toccato (regalavano le cuffie per la musica, come avremmo potuto mai esimerci?) ma il bello è stato quando l’anno scorso a settembre, Viola si è stupita di dover tornare a scuola con il medesimo zaino, pensava di cambiarne uno all’anno (ah ah ah ah ah); quest’anno la richiesta non c’è stata anche perchè l’anno scorso la risposta è stata lapidaria “Stai scherzando, vero? Con questo ci devi fare TUTTE le elementari e se va bene magari anche le medie”!

    Comunque un consiglio da chi ci è già passato per il primo giorno di scuola; fotografate tutto e anche di più, la Piccetta che si veste, la Piccetta in casa con lo zaino, la Piccetta prima di uscire, mentre scende le scale mentre sale in macchina, la Piccetta fuori della scuola, all’ingresso della scuola, nel cortile della scuola, la Piccetta che entra, sale le scale e si siede per la prima volta dietro un banco, i compagni, le compagne, la maestra… Insomma, fotografate tutto e poi fatene un CD indimenticabile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...