Ora

Lei oggi mi ha parlato di tutto, di continuo, e quando eravamo in fila al supermercato mi ha appoggiato la testa sul petto così da poter ricevere i grattini sulla nuca. E poi si è mossa agile e goffa al contempo su quelle lunghissime gambe che di certo non ha ereditato da me.

Lui oggi ha corso come un pazzo, ma ovunque sia andato è sempre tornato fra le mie braccia a stamparmi enormi baci umidi. Pure sul sedere. E quando ha buttato indietro la testa non sono riuscita a non baciarlo sul collo, facendolo ridere di pancia e sporgere ancora di più.

Il mio uomo questa sera mi ha detto “come sei carina!”, e lo pensava davvero, anche se ero chinata a terra a raccogliere il risotto che il Piccione ha lanciato stile missile terra/aria.

E insomma, anche se devo ancora iniziare a lavorare, anche se vorrei scofanarmi una quintalata di gelato ma non lo farò (forse), anche se la notte è ancora lunga e non certo per cause voluttuose, in questo momento, adesso, ora, ohccielo, ma quanto sono in pace con me stessa?

5 pensieri su “Ora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...