Mi chiedi se sono pronta

ed è una domanda lecita. A rileggere il post precedente sembra quasi che volessi sentirmelo domandare, vero?

e ovviamente non posso che risponderti che no, non sono pronta, mi sento la persona meno pronta della terra, ma va bene così, non è che m’importi granché. Sono un mago dell’improvvisazione, quella più becera e raffazzonata, e in questa dimensione ci sguazzo con una certa eleganza, quindi tutto sommato mi sembra di portare a casa un risultato discreto.

E poi, l’esperienza e l’ironia insegnano, mi sento quasi sempre pronta per le cose sbagliate.

Ad esempio, così, per il piacere della chiacchiera, ero pronta a un inserimento al nido del Piccione, non a portarlo a casa il primo giorno con 40 di febbre e una presunta infezione alle vie urinarie.

Non mi sento affatto pronta, domani mattina, a raccogliere la sua pipì per portarla a fare l’urinocutura. Come diamine si fa a prenderla al volo e inscatolarla?

Non ero pronta a vederlo malato, lui, che per 13 mesi e mezzo ha subito tutti gli spostamenti della sorella senza nemmeno dare un colpo di tosse.

Non sono pronta a sentirmi dire che l’inserimento sarà posticipato al 30 del mese, anche se qualcosa mi dice che sarà questo che mi sotterrerà domani mattina.

Non sono pronta a seguire una bambina nel suo percorso alla scuola elementare. Mi sembra impossibile che si sia già a questo punto.

E comunque, che sia pronta o meno, diciamocelo, serve a qualcosa?

Il tempo, gli eventi, le dinamiche umane, nessuno si fermerà allo stop per permettermi di guadagnare consapevolezza. E va bene così, è giusto così, la vita deve essere presa a morsi, proprio lì dove la polpa è più succosa, non serve girarci attorno per prenderne le misure.

Che tanto quelle variano di continuo.

E allora avanti così, andiamo, mordiamo, tuffiamoci a occhi chiusi e naso tappato. Si prende fiato quando si può e poi, flettendo i muscoli, si salti nel vuoto.

Annunci

4 pensieri su “Mi chiedi se sono pronta

  1. noi iniziamo l’8 ottobre, pensa te… tra l’altro oggi ho subito una diatriba terrificante al lavoro per quest’inserimento…. in bocca al lupo per il Piccione, perchè si riprenda presto dall’infezione e per l’inizio scuola della Piccetta… Ormai è una donnina 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...