Grande Fratello 13 – Settima puntata

 

Lo so, è una foto ipnotica.

Lo so, è una foto ipnotica.

Alle 21 e 20 lo scheletro della Marcuzzi entra in studio indossando un paio di pantaloncini a filo passera che lasciano scoperti 6 metri di tibia e femore. Carne zero. Fa impressione, loggiuro.

Fabio, l’uomo abbandonato nel tugurio tutto solo per un’intera settimana, per passare il tempo in eremitaggio ha perso 20 chili, si è lasciato crescere un barbone gigante, si è costruito la qualsiasi, compresa una zattera, e parla a un pallone con un impronta insanguinata battezzato Winston.

Tutto sommato sembra essersela spassata più lui che quelli in casa che sono ancora lì a discutere della disonestà di alcuni giocatori nell’eliminazione a sorpresa che l’ha coinvolto lunedì scorso. Nello specifico ce l’hanno con Valentina, accusata di giocare subdolamente di strategia, e io che ci sia qualcuno calcolatore al GF non me ne capacito proprio.

Quando mi ricollego al programma dopo la pausa sigarella, le donne della casa stanno orgasmando. Ehi, cos’è che hanno mangiato che ne voglio un po’ anche io? Però devo ammettere che io, da attenta osservatrice quale mi pregio di essere, posso garantirti che stanno fingendo tutte. Tenetevi il vostro cibo, a me bastano le mie 5 (ormai 4, o forse 3 e mezzo) tonnellate di cioccolato col riso soffiato.

A quanto pare Andrea ha insultato Samba, e questo diventa un lunghissimo caso da sviscerare a fondo. Che sembra che se uno è di colore con lui non si può scherzare e non si può prenderlo per il culo manco un po’ che subito si urla al razzismo, e comunque mai nominare l’isola di Lampedusa che il mondo buonista insorge (ma del resto è il GF, il programma più ipocrita del palinsesto, e a noi ci piace sempre pochissimo ma c’abbiamo un serio problema di dipendenza e i malati di dipendenza vanno capiti o almeno non giudicati.).

Ma chi uscirà fra Giovanni il bello e innamorato e Andrea l’insensibile xenofobo? C’è da non crederci, fuori Andrea, ma chi l’avrebbe mai detto?!?

A sorpresa ributtano Fabio in casa e Angela je zompa subito addosso. Lui vorrebbe districarsi dal suo abbraccio poliposo e tornare da Winston che è certamente una compagnia meno molesta, ma non c’è tempo perché attraverso un simpatico giochino di carte, Fabio finisce al televoto contro i Fratelli Papillon. Chi vince resta/rientra in casa. Dato che la tensione mi distrugge e ho una leggera nausea da indigestione di cioccolato, cerco di distrarmi gironzolando senza meta in internet e scopro che i Fratelli Papillon sono rispettivamente del 1978 e del 1981.

Cioè, sono più giovani di me. Quei due sono più giovani di me.

tina non accetta

Mi sento vecchissima e la nausea aumenta.

L’Italia, per punirli di avermi fatto sentire una cariatide, li estromette dal gioco. Fuori i Fratelli Papillon. Io trovo incredibile che siano arrivati alla settima puntata, ma a quanto pare la fantascienza la si può trovare anche a Cinecittà.

In nomination finiscono Valentina, Modestina, Chicca e Samba.

E prima di andare a dormire, ricordiamoli un’ultima volta:

Se mi guardi così mi sciolgo

Se mi guardi così mi sciolgo

belli e dannati.

Alle 00:40 la Marcuzzi mi suggerisce di attendere dopo la pubblicità. Se la Marcuzzi si alza lei domani mattina per portare i miei bimbi a scuola e poi andare a lavorare, io accetto anche il consiglio. Come dice? Ah, non ci pensa nemmeno? E allora…

FINE SETTIMA PUNTATA

2 pensieri su “Grande Fratello 13 – Settima puntata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...