Amica mia, per quanto possa servire, cerco di distrarti raccontandotela un po’

E quindi ieri pomeriggio eravavo 5 femmine sedute in circolo sul prato del castello. Per riservatezza le chiamerò Gola Profonda GP, Bella da Paura BDP, Molto Riservata MR, Ti Sputtano Un Po’ TSUP. E poi c’ero io, ovvio. C’era aria di complicità fra noi, che ormai ci conosciamo da quel dì e alla fine se metti 5 femmine che si conoscono da un po’ sedute assieme su un prato ben curato, la chiacchiera in confidenza è pressoché matematica.

GP “Lo sai che ho un nuovo fidanzato?”

PERA “In verità io non so nulla nemmeno del tuo vecchio fidanzato.”

GP “Be’, se è vecchio è perché non funzionava, quindi non c’è molto da dire.”

Ci penso un po’ su, che come affermazione non è da sottovalutare. “Ha un senso!” rispondo infine “Allora parlaci di questo nuovo!”

GP “Lo amoooo!” sorriso smagliante, aria sognante

TSUP “bah, tu li ami tutti e vuoi cambiarli di continuo!”

GP “No, da adesso no, da adesso c’è solo Rocco!”

PERA “Ah, che nome importante!” perché la Pera non riesce a sentire il nome Rocco senza pensare a quel Rocco lì, quello, dai che lo sai, quello sopravvalutato abbestia per le sue doti.

GP “E poi è bellissimo!”

BDP “Bah, a me non sembra poi così bello!”

GP “Perché tu di bellezza non ci capisci niente!”

PERA “E come vi siete messi insieme?”

GP “Le mie amiche sono andata a dirgli che lo amavo!”

PERA “Ma davvero?”

GP BDP e TSUP in coro “Sì!”

PERA “Ma non si fa! Una deve avere il diritto di scegliere come e quando dire una cosa così importante!”

GP “Non importa, avevano il mio permesso!”

PERA “E come si è svolta la scena?”

GP “Ah non lo so, io ero in bagno!”

TSUP “Gli abbiamo detto Ehi Rocco, lo sai che GP ti ama!”

PERA “Così?”

BDP “Così!”

PERA “Secco secco?!?”

BDP “Eh?”

PERA “No, niente, andate avanti, e lui?”

TSUP “Lui ha detto Chiii?”

GP sorridendo orgogliosa “Sai, lui è grande. Più si è grandi più persone si conoscono, quindi ha fatto un po’ di confusione!”

TSUP “Allora gli abbiamo spiegato di chi parlavamo…”

BDP “Sì, gli abbiamo detto Sai, quella che scappa ogni volta che ti vede!”

TSUP “E a quel punto lui ha detto Aaah!”

BDP “E poi si è allontanato!”

Cala il silenzio.

Mi guardano e io guardo loro.

PERA “Eh, ok, e poi?”

GP “E poi cosa?”

PERA “Come, cosa? E poi cosa vi siete detti? Come vi siete messi insieme?

GP “No, basta, è finita qui!”

PERA “Come è finita qui?”

GP “Sì, è finita qui!”

MR finalmente si aggiunge alla conversazione “Ma allora non siete insieme, scusa!”

GP “Sì che lo siamo, l’ho deciso io. Solo che lui non lo sa!”

BDP “Così da meno problemi!”

TSUP “E sei libera di fare ciò che vuoi!”

 

La Pera, su quel prato, era l’unica ampiamente maggiorenne. Le altre donne presenti in media avevano 6 anni e mezzo.

Lei l’ha fatto, ora, se volete, prendete appunti pure voi!

 

 

 

 

 

Annunci

3 pensieri su “Amica mia, per quanto possa servire, cerco di distrarti raccontandotela un po’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...